Regione Veneto

"Donne in Campo" domenica 13 settembre a Este - Quasi 3mila le aziende agricole padovane condotte da donne

Pubblicato il 10 settembre 2020 • Agricoltura , Economia , Lavoro , Sociale

Domenica 13 settembre, dalle 9.30, un evento loro dedicato in piazza Maggiore ad Este. Organizzano Cia Padova, Donne in campo e Comune di Este: “Le imprese femminili ai vertici della filiera”.

2.858 imprese agricole femminili (su un totale di 17.627 aziende condotte da donne) registrate nel primo trimestre del 2020 in provincia di Padova, -2,2% rispetto allo stesso periodo del 2019 (quando erano complessivamente 2.922, stesso dato del primo trimestre del 2018). L’agroalimentare, in ogni caso, tira ancora: rappresenta il 16,2% del numero complessivo delle attività economiche “rosa”. 484 le aziende del comparto le cui titolari sono under 40, +5,4%. L’ultimo report sulla demografia d’impresa, redatto dalla Camera di Commercio su dati Infocamere, traccia un quadro in chiaroscuro, come precisa Cia Padova: “Di certo non ha aiutato né il lockdown, né l’onda lunga dell’emergenza sanitaria, i cui effetti stiamo registrando proprio in queste settimane”.

All’evoluzione del lavoro delle donne in agricoltura è dedicato un evento – organizzato da Cia Padova, associazione Donne in campo e Comune di Este - in programma domenica 13 settembre dalle 9.30 alle 17 in piazza Maggiore ad Este. Nell’occasione sarà attivo un mercato agricolo delle donne imprenditrici. In agenda pure una dimostrazione degli antichi mestieri, a cura della Pro Loco di Correzzola. Al taglio del nastro, alle 9.30, saranno presenti il presidente di Cia Padova, Roberto Betto, la presidente dell’associazione Donne in campo, Milena Prando, il sindaco di Este, Roberta Gallana, e l’assessore ai servizi sociali, Lucia Mulato. La manifestazione è organizzata nell’ambito della rassegna “Femminilità”, promossa dal Comune di Este.

Il genere femminile sta diventando sempre di più un punto di riferimento nel settore primario – commenta il presidente di Donne in Campo, Milena Prando – Lo stereotipo delle donne che dedicano al lavoro solamente la parte residuale del proprio tempo, magari dopo l’accudimento dei figli e la cura della casa, è superato. Hanno idee vincenti e quel valore aggiunto, soprattutto in termini di qualità, che spingono le loro aziende agricole ai vertici. Possiedono, inoltre, delle ottime competenze trasversali”.

Ringrazio Cia Padova e l’associazione Donne in Campo per aver portato a Este un mercato agricolo tutto al femminile – aggiunge il sindaco di Este Roberta Gallana - Come amministrazione, condividiamo i valori principali delle imprenditrici agricole di Donne in Campo, ossia l’amore per la terra, l’attenzione alla salubrità dei prodotti, l’impegno a tramandare le culture locali. Ricordo, a questo proposito, l’impegno del Comune nell’organizzare eventi di promozione dell’ecologia e la Festa dell’Agricoltura, che auspichiamo di poter riproporre nel 2021. Da imprenditrice, oltre che da sindaco, auguro buon lavoro alle imprenditrici agricole impegnate nello sviluppo rurale sostenibile”.

Ogni anno il Comune di Este organizza Femminilità - conclude l’assessore alle Politiche Sociali, Lucia Mulato - una rassegna di eventi socio-culturali legati al mondo delle donne. Con l’evento di domenica anche l’imprenditoria femminile entra a far parte del contenitore, per testimoniare come determinazione, forza e perseveranza siano tratti distintivi e vincenti delle donne. Le imprenditrici agricole di Donne in Campo ne sono fulgido esempio”.