Regione Veneto

Completati i primi lavori di ampliamento del parcheggio di via Alessi

Pubblicato il 5 giugno 2020 • Comune , Opere , Viabilità e Mobilità

Gallana: «50.000 euro per la realizzazione dell'ampliamento del park, che conterrà fino a 300 posti auto. Una parte sarà aperta in modo permanente e una dedicata alle grandi manifestazioni.»

Si è concluso il primo step dei lavori di riqualificazione per l'ampliamento del parcheggio "Isidoro Alessi". Negli ultimi tre anni, l'area in questione è stata oggetto di numerosi incontri tra Amministrazione, Comitato Olmo e residenti al fine di una riqualificazione che consentisse di renderla funzionale.

«Il primo lotto dell'area fu acquistato dall'Amministrazione Cappellari e l'attuale parcheggio "Isidoro Alessi" fu realizzato dalla Giunta Mengotto nel 2000. - spiega il Sindaco Roberta Gallana. - Nel 2009 venne poi acquistato il secondo lotto per 800.000 euro e furono investiti ulteriori 60.000 euro provenienti dalla Regione del Veneto per un progetto esecutivo di riqualificazione. Il progetto, approvato nel 2013 da Soprintendenza Archeologica, prevedeva la realizzazione di una parte di parcheggio e la riqualificazione dell'area archeologica presente. Tutto ciò per un totale di oltre 2 milioni di euro. Oggi abbiamo visto concludersi i primi lavori per l'ampliamento del parcheggio Alessi, per i quali sono stati spesi 50.000 euro.»

Il lavoro effettuato nei primi mesi del 2020 rappresenta il 1° step alla realizzazione dell'ampliamento del parcheggio: sono stati realizzati due muri di contenimento, uno parallelo all'ex Officina Negrello e uno a confine con una seconda zona archeologica con inedificabilità assoluta e reperti in vista. Per realizzare l'innalzamento previsto di 1 metro e mezzo e per stabilizzarlo sono stati necessari circa 5000 mq di terreno, tra quello già presente in loco e altro in aggiunta.

«Per il riempimento è stato utilizzato materiale sabbioso, che è stato steso e rullato – informa l’Assessore ai Lavori Pubblici, Viabilità, Urbanistica Paolo Rosin. - Ora si attende una sua naturale compattazione. E' stato anche realizzato un riporto con materiale riciclato. A breve, dopo aver delimitato l’area con new jersey, si potrà aprire la nuova parte ampliata.»

«Una parte del parcheggio sarà aperta in modo permanente e una parte diventerà usufruibile in occasione di grandi eventi - comunica il Sindaco Roberta Gallana. - Al completo, il parcheggio arriverà a contare circa 300 posti auto.»

Il lavoro, completato negli ultimi giorni di aprile, precede un successivo step di posizionamento del pacchetto stradale, completo di manto stradale, tappeto drenante, binder e collegamenti per l'illuminazione e la sicurezza pubblica.

L'Area Olmo è una zona di valenza archeologica vincolata con Decreto del Ministero dei Beni Culturali e Ambientali del 23 aprile 1976, per la presenza di reperti antichi interrati. Dal 2003, sull'area vennero realizzati vari studi di fattibilità per valutare le sue possibili destinazioni d'uso. La zona non direttamente interessata dal vincolo archeologico viene da anni aperta al pubblico come parcheggio durante le manifestazioni di grande afflusso. Da qui, la decisione di trasformare l'area non vincolata in un ampliamento del park auto Alessi, come da progetto dell'Amministrazione precedente. Il via ai lavori è stato dato con delibera di Giunta il 13 novembre 2019, stanziando un totale di 50.000 euro.

Il primo passo per la riqualificazione dell'area era già avvenuto nel 2017, con il nuovo affidamento per la manutenzione del verde per garantire interventi regolari. Nel 2018, inoltre, è stata ricostruita parte del muro di cinta, caduto con il fortunale del 2014.