Regione Veneto

“Kit sicurezza”: domenica 28 febbraio in distribuzione le scatole contenenti mascherine

Sono stati più di 10.000 i “kit di sicurezza”, contenenti mascherine chirurgiche e FFP2, confezionati con l’aiuto delle classi Terze della Scuola Carducci. Di questi, oltre 3000 sono stati consegnati, grazie all’aiuto dei Volontari della Protezione Civile e del Gruppo Alpini, ai cittadini durante gli scorsi sabati di mercato. Questa domenica la consegna proseguirà nei quartieri e nelle frazioni.

«Oltre alla distribuzione durante il mercato settimanale del sabato, puntiamo ad avvicinarci ai cittadini, distribuendo le scatoline anche presso i punti di consegna disposti in quartieri e frazioni, come era stato fatto a Dicembre – afferma il Sindaco Roberta Gallana. - Questa prima parte di consegna avverrà nella mattinata di domenica 28 febbraio, dalle ore 9.00 alle ore 12.00».

I “kit di sicurezza” conterranno ciascuno un totale di 10 mascherine, di cui 8 chirurgiche e 2 FFP2.
Saranno distribuiti in 6 punti, dislocati all’interno della Città e delle Frazioni. I punti di consegna, presieduti dai Volontari della Protezione Civile e dagli Alpini, saranno posizionati presso:

- Schiavonia, sagrato della Chiesa Parrocchiale

- Prà, sagrato della Chiesa Parrocchiale

- Motta, sagrato della Chiesa Parrocchiale

- Deserto, sagrato della Chiesa Parrocchiale

- Pilastro, piazzale Ca’ Pesaro

- Este Nuova, Piazza Guariento.

«Ulteriori punti di consegna verranno raggiunti in date successive – comunica il Sindaco. - I cittadini potranno recarsi presso uno stand a loro scelta e ritirare la scatolina presentando le proprie generalità. Un grande ringraziamento va ai Volontari che, anche in questa occasione, hanno collaborato con l’Amministrazione per dare sostegno alle famiglie».

E’ possibile ritirare una scatola per il proprio nucleo familiare e per altri nuclei di parenti o conoscenti che siano impossibilitati a recarsi presso i punti di consegna.

«E’ importante restare in allerta. Ad un anno dall’inizio della Pandemia siamo più consapevoli dei rischi, ma soprattutto sappiamo quali comportamenti dobbiamo attuare per proteggere noi e gli altri – conclude il Sindaco Gallana. - Indossare la mascherina correttamente salvaguarda noi stessi e le persone più fragili della nostra famiglia e della nostra città. E’ fondamentale, ora più che mai, perseverare nella prudenza».