Regione Veneto

Coabitazione in alloggio ERP di proprietà comunale

Ultima modifica 13 febbraio 2020

La coabitazione di persone terze rispetto al nucleo familiare assegnatario è ammessa nel caso in cui tali persone prestino attività lavorativa di assistenza a componenti del medesimo nucleo familiare purché legate allo stesso da rapporto di lavoro o impiego. La coabitazione è autorizzata dall'Ente entro 30 giorni dalla richiesta previa verifica di assenza di morosità o condizioni di sovraffollamento.  La coabitazione decade in caso di cessazione del rapporto di lavoro e comporta l'allontanamento dall'alloggio del soggetto terzo. La coabitazione non comporta l'applicazione dell'indennità di occupazione e non produce effetti al fine del subentro.


Modalità di richiesta

Presentare la richiesta compilando l'apposito modulo + marca da bollo da € 16,00

M07 - Casa.CoabitazioneERP al Polisportello


Modulistica

M07 – Casa.Coabitazione ERP


Documentazione da presentare

  • Domanda di coabitazione compilata;
  • Documento d'identità valido;
  • Contratto di lavoro, documento di identità, permesso di soggiorno.

Termine finale

Entro 30 giorni.


Costi del servizio

Marca da bollo da Euro 16,00 per istanza.


Normativa di riferimento

Art. 17 del Regolamento Regionale n. 04/2018 in materia di edilizia residenziale pubblica.


Responsabile del procedimento
Dott. ssa Cristiana Miari – 0429 617529
casa@comune.este.pd.it

Responsabile del provvedimento
Dirigente Area II dott. Giorgio Bonaldo 0429/617521
g.bonaldo@comune.este.pd.it

Provvedimento Espresso/Silenzio - Silenzio/Assenso - Rifiuto

Provvedimento espresso mediante autorizzazione scritta.