Filodrammatici: 42^ Stagione di Prosa - seconda parte

Pubblicato il 24 dicembre 2021 • Eventi - Cultura , Famiglia , Giovani , Turismo Via Calle della Musica, 35042 Este PD, Italia

Al via, dal 9 gennaio, la seconda metà della 42esima Stagione di Prosa promossa dalla Compagnia Teatro Veneto "Città di Este" presso il Teatro dei Filodrammatici (Calle della Musica 13).

Tutti gli spettacoli prevedono un biglietto intero a euro 8,50, con riduzione a 7 euro per giovani fino a 29 anni e anziani oltre i 65 anni (in collaborazione con l'Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Este). Il botteghino del teatro apre un'ora prima dell'inizio degli spettacoli.
E' possibile acquistare il biglietto in prevendita, nella settimana che precede ogni spettacolo, presso la sede della Pro Loco Este (Piazza Maggiore 9). L'ufficio è aperto dal lunedì al sabato, dalle 9.30 alle 12.30. In caso di impossibilità al ritiro preventivo dei biglietti, si consiglia comunque la prenotazione telefonica. Per info: 0429 3635.

E' necessario il Green Pass rafforzato, come da normativa vigente, e l'osservanza delle altre norme di prevenzione antiCovid-19.

Parcheggi in zona Teatro: Via Olmo e  Via Isidoro Alessi

Per informazioni: 348 722 19 72 - info@teatrovenetoeste.it - www.teatrovenetoeste.it - Pagina Facebook


Stagione di prosa 2021-2022 - seconda parte

Domenica 9 gennaio 2022 - ore 16.30
"PARENTI SERPENTI" di Carmine Amoroso
Compagnia Proposta Teatro Collettivo di Arquà Polesine - Regia di Giorgio Libanore

Tratto dal soggetto del noto film di Mario Monicelli, lo spettacolo non può che ricalcare il tono grottesco e talvolta cinico dell’indimenticato regista di tanta “commedia all’italiana”. In casa di Saverio e della signora Trieste, sotto le Feste tornano i quattro figli, ciascuno con un proprio carico di problemi, segreti e nevrosi. Tutta la famiglia risulta impotente vittima della televisione e dei suoi martellanti “consigli”, in tragica solitudine, capace solo di una paradossale forma di fraternità, che il pubblico scoprirà...


Sabato 22 gennaio 2022 - ore 21.15
Domenica 23 gennaio 2022 - ore 16.30
"COMMEDIA ROSSA" di Alessia G. Matrisciano
Compagnia Orbi\Rossi\Tortora di Rovigo - Regia di Lahire Tortora

Un testo del 2020 di una giovane scrittrice di teatro e poesia (classe 1993), già con successi a livello nazionale. Il titolo allude - e non inganna! - ai fervidi ideali dei militanti di una cellula del Partito, in lotta tra voglia di rivoluzione immediata e strategia attendista. Una tragicommedia che, tra le vicende tutte contemporanee dei tre protagonisti, pone parecchi dubbi: sulla società dell’immagine, che vive perennemente riflessa allo specchio, incapace di riflettere veramente sugli effetti dei cambiamenti sociali.


Domenica 6 febbario 2022 – ore 16.30
"NEMICI COME PRIMA" di Gianni Clementi
Compagnia TrentAmicidellArte di Saonara - Regia di Gianni Rossi

Nella sala d'attesa della terapia intensiva di un ospedale veneto (dov’è ricoverato, in condizioni gravi, un ricco commerciante) si ritrovano, loro malgrado, i componenti di una famiglia “moderna”. Nel confuso scambio di notizie ricevute da un infermiere distaccato e invadente, emergono le diverse personalità e soprattutto lo spasmodico desiderio di ereditare. Spunta anche la giovane badante straniera, abituata a combattere con le sue armi una lotta per la sopravvivenza. I quattro discutono “fraternamente e incivilmente” sulla scia di buoni propositi e piccole miserie, sempre in bilico fra sorprendente amarezza e comicità.


Domenica 20 febbraio 2022 – ore 16.30
"LE DONNE DE CASA SOA" di Carlo Goldoni
Compagnia Teatro Insieme di Rovigo - Regia di Marna Poletto e Roberto Pinato

Avere in casa una ragazza in età da marito è un vero grattacapo! Soprattutto se la ragazza non dispone di dote e peggio ancora se è già invaghita di un coetaneo che ha visto dal balcone. Angiola, donna di carattere e spirito, per sistemare la giovane cognata Checca, deve affrontare la sua ostinazione e i suoi pregiudizi. Determinata a trovarle un marito "da par suo" si servirà della sua astuzia e parlantina. Come descritto dallo stesso Goldoni nei suoi “Mémoires”, il pregio principale di questa commedia in versi veneziani consiste nel dialogo, attraverso il quale l'autore sa “dipingere” a meraviglia la piccola borghesia lagunare settecentesca.


Sabato 5 marzo 2022 - ore 21.15
Domenica 6 marzo 2022 - ore 17.00
"LA VEDOVA" di Renato Simoni
Compagnia Teatro Veneto “Città di Este” - Regia di Stefano Baccini

In occasione del 120° della prima rappresentazione e del 70° della scomparsa dell’autore

Era il 1902, e il giovane commediografo veronese Simoni aveva affidato a Ferruccio Benini, uno dei “grandi attori” nazionali tra Otto e Novecento, il suo testo crepuscolare, che concilia (quasi inconsapevolmente) i temi della nascente psicanalisi con la grande tradizione della drammaturgia veneta. La giovane vedova Maddalena arriva per la prima volta a casa dei suoceri: il defunto figlio unico Carlo l'ha sposata contro la loro volontà, lasciandola ora sola al mondo. Ma se la madre si chiude inesorabilmente nel dolore, in un esclusivo e geloso ricordo di Carlo, il padre rimane colpito dai tratti e dalla personalità della nuora, come gli altri amici di casa...

FilodrammaticiProsa2

Filodrammatici 2021 22 volantino 2^ parte
Allegato formato pdf
Scarica