Emergenza Ucraina

Ultima modifica 9 maggio 2022

CONTRIBUTO DI SOSTENTAMENTO

Il Dipartemento di Protezione Civile ha realizzato una piattaforma online che permette alle persone in fuga dalla guerra in Ucraina di richiedere un contributo di sostentamento per sé, per i propri figli e per i minori di cui si ha tutela legale. Il contributo, come primo sostegno economico, è destinato a chi ha presentato domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea e ha trovato una sistemazione autonoma anche presso parenti, amici o famiglie ospitanti.

Per richiedere il contributo è necessario essere in possesso di Codice fiscale (indicato nella domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea), un numero di cellulare e un indirizzo e-mail.

Qui la piattaforma per chiedere il contributo di sostentamento: https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it 

Per conoscere nel dettaglio requisiti e modalità di richiesta del contributo è disponibile un vademecum in italiano, inglese e ucraino.


Caritas Este - pacchi alimentari, vestiario, corsi di lingua italiana

Si informa che:

CARITAS DUOMO fornisce pacchi alimentari, vestiario e altro materiale eventualmente disponibile (carrozzine passeggini ecc) anche ai profughi ucraini in possesso di regolare dichiarazione di ospitalità rilasciata dal Comune di Este o dalla Prefettura
Le persone interessate possono presentarsi il MERCOLEDI' POMERIGGIO dalle ore 15 alle ore 18 presso l'EMPORIO DELLA SOLIDARIETA' ubicato di fronte alla Chiesa del DUOMO (Parrocchia S.Tecla)

CARITAS DUOMO organizza corsi base di lingua italiana
Le persone interessate all'iscrizione devono presentarsi il MARTEDI' POMERIGGIO dalle ore 15:30 alle ore 17:30 presso l'EMPORIO DELLA SOLIDARIETA' ubicato di fronte alla Chiesa del DUOMO (Parrocchia S.Tecla)

Armadio Caritas: raccoglie vestiario in buono stato e lo consegna a chi è in difficoltà.
E' ripresa la raccolta del materiale che potrà essere consegnato il MARTEDI POMERIGGIO dalle ore 15:30 alle ore 17:30
 

PROTOCOLLO ANTI COVID-19 E GREEN PASS

Il giorno dell’arrivo in uno dei Comuni della Provincia di Padova è necessario eseguire un tampone presso i punti tamponi dell’ULSS 6 Euganea 
Si accede direttamente, senza impegnativa o prenotazione, portando con sé un documento di identità.

In seguito al tampone, è necessario inviare una mail a emergenzacovid19@aulss6.veneto.it  con oggetto "Ucraina - Green Pass", allegando
    • referto del tampone eseguito all’arrivo in Italia
    • copia di un documento di identità
    • numero di telefono
    • eventuali certificati di vaccinazione contro SARS-CoV-2 (COVID-19) o altre malattie
    • eventuale certificato di guarigione da COVID-19
    • eventuale referto di tampone molecolare eseguito nelle 72 ore precedenti l’arrivo o tampone antigenico rapido eseguito nelle 48 ore precedenti l’arrivo in Italia.
La documentazione presentata verrà valutata dagli operatori dell’AULSS e, se idonea, verrà inviato il Green Pass. Saranno inviate informazioni per eseguire o completare le vaccinazioni contro il COVID 19 e altre vaccinazioni in base all’età.

Nei cinque giorni successivi al tampone è necessario osservare il regime di auto-sorveglianza con obbligo di indossare la mascherina di tipo FFP2.
Fino al 31 marzo 2022, entro il limite massimo di 5 giorni dal primo tampone, è possibile utilizzare mezzi di trasporto pubblico, con obbligo di mascherina FFP2, per raggiungere le strutture di cura e/o assistenza sanitarie, il domicilio o altro luogo di accoglienza nonché accedere alle strutture ricettive messe a disposizione. Va esibita la certificazione di test molecolare (valida 72 ore) o antigenico (valida 48 ore)

Al punto di ingresso in territorio nazionale, o comunque entro i 5 giorni successivi dall’ingresso, verrà garantita:
- la somministrazione dei vaccini anti Covid-19, difterite, tetano, pertosse, poliomielite
- l’offerta del vaccino anti morbillo, parotite, rosolia e del test di screening per la tubercolosi, ed a valutazione delle autorità sanitarie, anche di altre vaccinazioni.

Fino al 31 marzo 2022, con l’emissione del certificato verde cosiddetto “rafforzato”, i cittadini ucraini sono autorizzati alla permanenza nei centri di accoglienza, nel Sistema di accoglienza e integrazione (SAI) o  presso le abitazioni private messe a disposizione 

 

 


DICHIARAZIONE DI OSPITALITÀ

Entro 48 ore dall’arrivo del cittadino ucraino, è necessario presentare al Comune la Dichiarazione di Ospitalità. Può presentare la dichiarazione il soggetto ospitante, munito di Green Pass, presso il Polisportello del Comune di Este.

E’ possibile presentare la Dichiarazione di Ospitalità anche:
    • online, tramite SPID, attraverso lo Sportello Telematico Polifunzionale del Comune di Este, cercando ‘Ospitalità di cittadini stranieri non comunitari o apolidi’. https://sportellotelematico.comune.este.pd.it/
    • via mail, presentando il modulo compilato a polisportello@comune.este.pd.it

Per maggiori informazioni: Sportello Telematico - Scarica QUI il modulo da compilare.


ATTIVAZIONE DEL PROTOCOLLO DI PROTEZIONE INTERNAZIONALE

Per attivare il Protocollo di Protezione Internazionale, è necessario fareriferimento all’Ufficio Immigrazione della Questura di Padova.

Ufficio Immigrazione della Questura,
Piazzetta Zanellato 7, Padova.
lun-ven 7.30-13.30 e 14.30 alle 17.30.

immig.quest.pd@pecps.poliziadistato.it 
+39 049 828 24 68 (lun-ven 10-12 e 14.30-16.30.)


ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO SANITARIO

I cittadini ucraini che hanno attivato il Protocollo di Protezione Internazionale hanno un permesso di soggiorno provvisorio che consente di iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale e scegliere un medico. Per iscriversi e scegliere un medico è necessario rivolgersi agli Sportelli Amministrativi Distrettuali ULSS6 negli orari di apertura con accesso diretto senza prenotazione.

I cittadini ucraini che non hanno fatto domanda di protezione internazionale sono considerate Stranieri Temporaneamente Presenti (STP) e hanno diritto alle cure ambulatoriali e ospedaliere urgenti e alle cure essenziali per malattia o infortunio. E’ necessario rivolgersi allo Sportello per ottenere il proprio codice personale valevole un anno.

Sportello di Este- via San Fermo 10
+39 0429 618498
distretto.sportamm.este@aulss6.veneto.it

Sportello di Monselice - via Marconi 19
+39 0429 788772
distretto.sportamm.monselice@aulss6.veneto.it


CONTATTI UTILI

Unità di Crisi del Consolato Ucraino 
https://www.hopeukraine.it/
tel. 389 8745065 - mail emergency.hopeukraine@gmail.com


Offrire vitto, alloggio, aiuti

La Regione del Veneto ha creato un apposito modulo da compilare per offrire vitto, alloggio, lavoro e aiuti ai profughi ucraini.

Il modulo è compilabile online a questo link: CLICCA QUI.

 


Donazioni

La Regione del Veneto ha aperto un conto corrente dedicato all'emergenza ucraina. Il conto è denominato “REGIONE DEL VENETO SOSTEGNO EMERGENZA UCRAINA”. E’ stato aperto presso il tesoriere regionale Unicredit Spa ed ha le seguenti coordinate:

Conto corrente intestato a REGIONE DEL VENETO
Causale SOSTEGNO EMERGENZA UCRAINA
Iban IT65G0200802017000106358023
Bic/swift UNCRITM1VF2


Restoring Family Links

La Croce Rossa Italiana di Padova opera per supportare l'unità familiare attraverso il servizio RFL, Restoring Family Links, per aiutare a rintracciare familiari ucraini dispersi o separati a causa dei conflitti. Le richieste possono riguardare persone che hanno perso i contatti con la propria famiglia in Ucraina, persone che necessitano il rimpatrio della salma di un familiare, persone che non hanno informazioni su un parente deceduto o persone che desiderano recapitare un messaggio o una lettera a un familiare che si trova in Ucraina.

mail: rfl@padovasudcri.it


Corsi di lingua italiana

Il Centro Provinciale per l'Istruzione degli adulti di Padova sta predisponendo la partenza di corsi di alfabetizzazione dedicati ai profughi Ucraini.
La partenza è prevista nel mese di aprile. E' possibile inoltrare le proprie richiestecivis@cpiapadova.it specificando il Comune di domicilio, così che le richieste possano essere gestite e smistate alle sedi territoriali del CPIA. Per i minori dai 15 anni di età si può contattare la prof. Elena D'Antoni alla mail elena.dantoni@cpiapadova.it.
 

 

Telefono Verde Malattie rare

Contatti utili Telefono Verde Malattie Rare dell'Istituto Superiore di Sanità: 800 89 69 49 (lun-ven 9-13); tvmr@iss.it tvmrlis@iss.it

 

bandiera-ucraina

 

*pagina in aggiornamento*

Informativa_Ministero dell'Interno
Allegato formato pdf
Scarica
EmergenzaUcraina-emissione polizza frontiera a titolo gratuito per veicoli privati ucraini
Allegato formato pdf
Scarica