Regione Veneto

DECORO URBANO: comminate 5 multe per abbandono di rifiuti

Pubblicato il 30 aprile 2020 • Ambiente , Comune

Gallana: «Il degrado si può evitare. Mi appello al senso civico e all’amore per Este e per l’ambiente. Trattiamo bene la nostra città, che è patrimonio di tutti».
Gobbo: «Per un corretto conferimento dei rifiuti vi sono tutte le possibilità. Non ci sono scusanti».
Negli ultimi giorni, la Polizia Locale ha comminato 5 sanzioni per abbandono di rifiuti. Le violazioni dell’articolo 31 del Regolamento di Polizia Urbana sono state accertate nelle vie Principe Umberto, Matteotti, San Martino, San Rocco e in piazza Trieste. La multa ammonta a 200 euro.
«I cittadini di Este hanno dimostrato di saper rispettare le regole dettate dall’emergenza sanitaria come lo stare a casa e il distanziamento sociale. Purtroppo alcuni non dimostrano lo stesso senso civico e di responsabilità nella gestione dei rifiuti, soprattutto in alcune zone della città - afferma il Sindaco Roberta Gallana -. La situazione di emergenza non deve esimerci dal rispetto del decoro urbano e degli spazi pubblici. D'ora in poi vigileremo con attenzione per contrastare i comportamenti incivili».
Nel pieno dell'emergenza sanitaria, la Città di Este si ritrova a scontrarsi con comportamenti non consoni alla civile convivenza. Il centro storico, in particolare, nelle ultime settimane, è stato invaso dai rifiuti, creando un situazione di degrado e imbruttimento della città. Rifiuti domestici abbandonati nei cestini, guanti e mascherine gettate a terra, perfino rifiuti ingombranti lasciati a bordo strada.
«Già nei giorni scorsi avevamo lamentato una situazione di degrado nel centro storico. Non possiamo tollerare questi comportamenti – sbotta l’assessore all’Ambiente Sergio Gobbo – per questo abbiamo incaricato i vigili di effettuare controlli. L’apertura dei sacchetti, trovati abbandonati, ha permesso di risalire ai trasgressori. Eppure le possibilità per conferire in maniera corretta ci sono – continua Gobbo -. Anche per aiutare coloro che non hanno la possibilità di trattenere i sacchetti presso le abitazioni, sono stati posizionati i cassonetti per la raccolta differenziata in varie zone di Este. L’Ecocentro di via degli Artigiani è stato riaperto. Non ci sono scuse. Non possiamo permettere che questa mancanza di rispetto verso la città ci porti a vivere un'ulteriore emergenza».
Ulteriori controlli sul decoro urbano verranno effettuati grazie all'utilizzo delle foto-trappole posizionate sul territorio e al lavoro delle pattuglie in tutta la città.
Gli operatori SESA lavorano quotidianamente per far fronte alla situazione, anche nelle festività, per fronteggiare una situazione imputabile probabilmente alla situazione epidemiologica in atto.
«Indubbiamente la gente produce più rifiuti perché è più tempo a casa. - aggiunge l'Assessore Gobbo con una nota positiva - Non ci spieghiamo, però, i comportamenti incivili dell'ultimo periodo. Fortunatamente, da quando sono stati posizionati i primi cassonetti, la situazione sta migliorando. I cittadini iniziano a comprenderne l'utilità, conferendo correttamente i rifiuti e contribuendo all'igiene della città. La sperimentazione avviata con SESA sta dando buoni risultati».
«Vogliamo una città pulita, soprattutto in un momento come questo, dove l'attenzione all'igiene è un dovere di tutti – chiosa il sindaco -. Se amiamo la nostra città, dobbiamo rispettarla, rispettando anche l'ambiente in cui viviamo. Massima attenzione, inoltre, agli operatori della raccolta, per la loro sicurezza e tutela».
I rifiuti domestici vanno gestiti quindi con attenzione, rispettando il calendario della raccolta porta a porta o utilizzando gli appositi bidoni e cassonetti posizionati sul territorio. Si rammenta che l’ordinanza sindacale n° 18/2003 ha stabilito che l’esposizione dei rifiuti nei sacchi o contenitori deve avvenire la sera precedente il giorno della raccolta, evitando di conferire con troppo anticipo.
Inoltre, per il conferimento dei rifiuti differenziati e per gli ingombranti, il mercoledì e il sabato è aperto l'Ecocentro di via degli Artigiani. Questi i nuovi orari di apertura dal prossimo weekend e fino al 26 settembre: mercoledì e sabato dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 19.00. L’accesso dei cittadini di Este, Ospedaletto Euganeo, Baone, Carceri e Lozzo Atestino sarà contingentato con l’ausilio de i volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri e del personale della Polizia Locale.
In caso di dubbi o domande riguardo al corretto conferimento dei rifiuti, è possibile contattare l'Ufficio Gestione Ambiente ai numeri verdi 800 969 852 e 800 428 722 o tramite mail a sportello@gestioneambientescarl.it e sportello@sesaeste.it